Logo
Logo
  • Storia e cultura
  • Storia e cultura
  • Storia e Cultura
  • Storia e cultura
  • Storia e cultura
  • Cultura e istoria

Storia e Cultura

Il fiume Ticino è stato sempre confine naturale tra civiltà, nazioni, popoli, regnanti, che hanno abbondantemente fortificato questa area strategica soprattutto con torri di avvistamento e castelli.

Il Castello di Abbiategrasso, il Castello di Vigevano, Villa Visconti a Cassinetta di Lugagnano, il Castello di Bereguardo, il Castello di Somma Lombardo, Villa Gaia e Borgo Archinto a Robecco sul Naviglio, l’Abbazia di Morimondo… sono solo alcuni dei tesori dell’arte situati nel territorio del Parco.

Il fiume Ticino, posto su uno dei più importanti itinerari che univa la pianura padana con il centro Europa, ha rappresentato fin dalla Preistoria una comoda via d’acqua per traffici commerciali di ogni genere. Sulle sue sponde si sono sviluppati insediamenti umani fin dalle epoche più antiche; ne citiamo alcuni: a Vigevano, in località “Casinasa”, sono stati trovati reperti del Mesolitico recente (5.500-4.500 a.C.), mentre in sepolture a Garlasco sono stati rinvenuti oggetti dell’età del Rame. Testimonianze di insediamenti, dall’epoca mesolitica fino alle centuriazioni romane, sono raccolte nei vari interessanti musei allestiti da alcuni comuni: a Sesto Calende, Arsago Seprio, Gallarate, Gambolò, Vigevano e Varallo Pombia.

L’intera area, dal lago Maggiore fino al Po, ha fornito agli studiosi una notevole mole di ritrovamenti, al punto di permettere la ricostruzione accurata delle epoche culturali che si sono succedute nel corso dei secoli. Nonostante la segmentazione in periodi e sottoperiodi, utile più che altro agli studiosi, pare certo che l’area sia stata costantemente popolata e diverse culture si siano evolute anche in contemporanea, sovrapponendosi e confondendosi parzialmente fra loro specialmente nei periodi pre e protostorico.

Il Parco ha edito un libro dedicato in modo specifico all’archeologia del territorio e alle civiltà che lo hanno abitato: “Archeologia nel Parco del Ticino“, un volume della Biblioteca del Parco, che può essere richiesto nei Centri Parco e nei punti di informazione.