Logo
Logo
Logo
Logo
Il Riconoscimento

Il Riconoscimento

Nel 2002 la Valle del Ticino nel suo insieme (piemontese e lombardo) è stata riconosciuta come Riserva della Biosfera MAB Valle del Ticino ed è entrata a pieno titolo nella Rete Globale delle Riserve di Biosfera” (WNBR – World Network of Biosphere Reserves).

La Riserva, così individuata, interessava una superficie di 97.200 ha per circa 100 Km di lunghezza.

A seguito della Conferenza Internazionale delle Riserve della Biosfera tenutasi a Siviglia, nel 1995, le Riserve della Biosfera devono essere sottoposte obbligatoriamente a una revisione periodica decennale.

Pertanto, nel 2012 è stata avviata la revisione periodica del dossier di candidatura della Riserva della Biosfera “Valle del Ticino”.

Il Rapporto di revisione periodica della Riserva della Biosfera “Valle del Ticino”, che includeva anche la proposta di inclusione nel territorio MAB dell’area delle colline novaresi, è stato predisposto e inviato nel 2012 al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, che ha, a sua volta, provveduto all’invio al Segretariato MAB.

Con nota prot. 12229 del 17 giugno 2014 il MATTM ha quindi comunicato che la Riserva della Biosfera “Valle del Ticino” è stata considerata, a conclusione della procedura di revisione periodica, come pienamente soddisfacente i requisiti della Rete Mondiale del Programma MAB/Unesco. A seguito di tale procedura di revisione/ampliamento, la Riserva ha raggiunto una superficie di quasi 150.000 ha, di cui circa 14.000 ha classificati come core area, 33.000 ha individuati come buffer zones e oltre 100.000 come zona transition.

Tale esame, con scadenza decennale, ha altresì rappresentato un importante momento nella storia della Riserva in quanto ha permesso di fare luce sui progressi compiuti, soprattutto per quanto riguarda l’aggiornamento delle conoscenze e il miglioramento delle abilità e delle competenze nella gestione delle risorse e degli ecosistemi.

A settembre 2017 la Riserva Valle del Ticino ha presentato una nuova candidatura, finalizzata all’estensione  dell’area Mab sino al confine svizzero includendo l’intero ambito del Lago Maggiore,  dei Comuni rivieraschi e il territorio afferente al Parco Nazionale della Val Grande e del Parco regionale del Campo dei Fiori.  Nella sua nuova configurazione la Riserva ha assunto il nome di Ticino Val Grande Verbano, al fine di identificare i principali ambiti territoriali compresi nella nuova area. Ad aprile 2018 lo IACBR ha espresso parere favorevole alla candidatura della Riserva della Biosfera “Ticino Val Grande”. Nel corso della 30th session of the Man and the Biosphere Programme International Co-ordinating Council (MAB-ICC), tenutosi a Palembang,  in Indonesia dal 23 al 28 Luglio 2018, è stata designata ufficialmente la nuova Riserva Ticino Val Grande Verbano, quale ampliamento della Riserva Valle del Ticino.

La nuova area MAB con l’ampliamento comprende un territorio di oltre 332.000 ettari di estensione, di cui circa 18.000 ettari classificati come area core, 51.000 ettari come buffer zone e 263.000 ettari circa come transition.


Materiale presentato per la candidatura della Riserva Ticino Val Grande Verbano

Dossier_Nomination form

cap 5_signatures

Annex I Annex II

TAV 0 TAV 1 TAV 2 TAV 3 TAV 4 TAV 5 TAV 6 TAV 7 TAV 8 TAV 9 TAV 10