Logo
Logo

Biodiversità coltivazioni orticole

Biodiversità coltivazioni orticole

VARIETA’ ORTICOLE ED ERBACEE: l’attività del Settore Agricoltura si è anche orientata sul recupero e la valorizzazione di specie e varietà di piante erbacee. Dal recupero di mais antichi per polenta quali l’Ottofile e il Pignoletto piemontesi, il Marano vicentino o lo Scaiolo della Val Seriana, al fagiolo borlotto di Gambolò, (ad oggi) unica varietà riconosciuta e sopravvissuta con certezza come autoctona del Parco del Ticino. Sono infine in corso proprio recentemente altre azioni di recupero della tradizione contadina della Valle del Ticino, attraverso la riscoperta di tradizioni culinarie contadine e la coltivazione in aziende agricole dei loro ingredienti: ortaggi dimenticati ed erbe spontanee. All’iniziativa partecipano aziende agricole del Parco del Ticino Lombardo e del Parco del Ticino Piemontese, oltre ad una scuola di formazione ENAIP di Busto Arsizio.