Logo
Logo

Procedura Semplificata

Procedura Semplificata

Cosa occorre fare per:

Il D.P.R. n. 31 del 13 febbraio 2017 avente ad oggetto il “Regolamento recante individuazione degli interventi esclusi dall’autorizzazione paesaggistica o sottoposti a procedura autorizzatoria semplificata” è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 68 del 22 marzo 2017

Il provvedimento (di seguito il testo) è entrato in vigore il 6 aprile 2017.

Dpr-13-febbraio-2017-n.-31-Autorizzazione-paesaggistica

Con il DPR 13 febbraio 2017, n. 31  è abrogato il previgente DPR 139/2010 e sono introdotte sostanziali modifiche alla norme ed alle procedure in materia di autorizzazione paesaggistica semplificata oltre ad ampliare le categorie di opere ed interventi per i quali non è necessario acquisire l’autorizzazione paesaggistica.

Oltre alle disposizioni normative (20 articoli) con il DPR sono approvati gli allegati:

– A (31 interventi ed opere esclusi dall’autorizzazione paesaggistica);
– B (42 tipologie di interventi di lieve entità assoggettati ad autorizzazione paesaggistica semplificata);
– C (facsimile istanza autorizzazione paesaggistica);
– D (relazione paesaggistica semplificata).

La nuova procedura di autorizzazione paesaggistica semplificata (illustrata nello schema sottostante – fonte RL) prevede che il procedimento amministrativo debba concludersi entro il termine tassativo di 60 giorni (art. 10). Sono stabiliti i tempi delle singole fasi e, rispetto al precedente DPR 139/2010, è prevista una contrazione dei tempi per l’istruttoria dell’ente locale (20 giorni anziché 30) e della Soprintendenza (20 giorni anziché 25); sono inoltre dettati tempi molto stretti (10 giorni) per comunicare al richiedente preavviso di diniego.

DPR 31-2017_schema_procedura_semplificata

Il DPR 31/2017 stabilisce altresì (art. 4, comma 2) che, qualora nel provvedimento di tutela paesaggistica siano contenute specifiche prescrizioni e criteri di gestione, alcune categorie di interventi ed opere siano esonerate dall’obbligo di autorizzazione paesaggistica semplificata. Sempre in questo caso il parere del Soprintendente non risulta vincolante (art. 11, comma 8). Per quanto riguarda Regione Lombardia risultano approvati 50 provvedimenti di tutela paesaggistica con specifiche prescrizioni e criteri di gestione, alcuni interessanti il territorio del Parco del Ticino.

Di seguito il comunicato regionale che individua l’elenco dei provvedimenti di tutela paesaggistica dotati di criteri di gestione degli interventi:

Comunicato+regionale+62_2017_BURL_15_14-04-2017

Sulla base del combinato disposto dell’art. 11, comma 10 del DPR 31/2017 e dell’art. 81, comma 3, lettera a) della LR 12/2005, i procedimenti di autorizzazione paesaggistica semplificata in Regione Lombardia continuano ad essere soggetti al parere obbligatorio della Commissione per il Paesaggio.

IN EVIDENZA

Nei prossimi mesi la Direzione generale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio emanerà una circolare di chiarimento sul DPR 31/2017.

In attesa della stessa, si mette a disposizione il documento trasmesso al Parco dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di CO, LC, MB, PV, SO, VA a seguito dell’incontro sul tema tenutosi il 24 maggio us.

Parco_Ticino_suggerimenti Soprintendenza

Vai alla modulistica

Tempi di conclusione:

60 giorni

Dove rivolgersi:
Ufficio: Settore pianificazione, paesaggio e GIS
Orari di apertura: Il martedì ed il giovedì dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 16.30
Files allegati